Come si legge il mio conto telefonico? 
AziendeContattiCome si legge il mio conto telefonico?
Come si legge il mio conto telefonico?

Ogni bimestre riceverai il Conto PosteMobile in formato cartaceo all’indirizzo da te indicato nella proposta di Abbonamento o a quello comunicato al Servizio Assistenza Clienti in caso di modifica dell’indirizzo successiva alla sottoscrizione del Contratto di Abbonamento.

Potrai visualizzare il Conto PosteMobile anche in formato elettronico nella tua Area Personale del sito www.postemobile.it dove puoi consultare anche i dati relativi al tuo traffico telefonico.

Il conto PosteMobile è composto da 4 sezioni:
1) La prima sezione contiene tutte le informazioni utili sull’importo, la scadenza e la modalità di pagamento.
2) La seconda sezione contiene il Dettaglio Addebiti e Accrediti che fornisce il dettaglio degli importi presenti in fattura divisi per tipologia.
3) La terza sezione contiene le Comunicazioni al Cliente.
4) La quarta sezione contiene il Riepilogo Profilo Opzioni.

Sulla prima pagina della fattura sono evidenziati: Dati intestatario, Modalità di pagamento, Riepilogo conto, Data di emissione, Periodo di riferimento, Importo da pagare, Scadenza e Codice Identificativo Conto.

Per quanto riguarda le modalità di pagamento, se non si è scelto un addebito diretto su conto corrente, è possibile effettuare il pagamento del Conto Telefonico tramite bollettino premarcato allegato al Conto o tramite bonifico bancario su conto corrente postale intestato a: PosteMobile SPA Fatture bonifici, IBAN IT94U0760103200000096076716. Per maggiori informazioni clicca qui.

Per quanto riguarda il Periodo di riferimento del Conto Telefonico si parla del periodo nel quale è stato effettuato il traffico addebitato (bimestre precedente al mese di emissione).
I canoni sono fatturati bimestralmente e sono relativi al mese corrente (più il rateo del mese di attivazione nel caso di prima fattura) e al mese successivo all’emissione della fattura. In caso di nuova attivazione, il periodo di riferimento partirà dalla data di attivazione del piano tariffario.

Per le offerte M2M i canoni del pacchetto unico sono fatturati bimestralmente e sono relativi al mese corrente (più il rateo del mese di attivazione nel caso di prima fattura) e al mese successivo all’emissione della fattura.
I canoni delle SIM sono fatturati bimestralmente e sono relativi al bimestre precedente alla data di emissione fattura.

Per “Traffico telefonico”, si intende l’importo complessivo di traffico generato (in Italia e all’estero) e raggruppato per tipologia: traffico telefonico voce, traffico telefonico SMS/MMS, traffico telefonico Dati, traffico telefonico Altre Tipologie (es. VAS), traffico telefonico periodi precedenti, traffico telefonico servizi a sovrapprezzo.

Per quanto riguarda la voce “Altri Addebiti Accrediti”, si intendono gli importi relativi ai bolli, alla Tassa di Concessione Governativa e agli eventuali altri addebiti e accrediti diversi da canoni, contributi di attivazione e traffico (esempio rettifiche).

Per le offerte M2M potrebbero essere presenti, se previsti, i contributi di attivazione delle SIM.

Per quanto riguarda la voce “Riepilogo IVA” si intende il totale importi assoggettati o meno ad IVA calcolati in base ai Codici IVA delle singole voci del Conto.

Per quanto riguarda la sezione “Riepilogo Profili Opzioni” si assicura la massima trasparenza riguardo alle condizioni economiche applicate. Troverai in questa sezione del Conto PosteMobile la descrizione del profilo tariffario, dei servizi e delle opzioni attivi nel bimestre fatturato. I dati sono prodotti in ottemperanza alle disposizioni della Delibera n. 126/07/CONS dell’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni.