Privati Informazioni Societarie

Informazioni Istituzionali 

La Società

PostePay S.p.A, società interamente controllata dal Gruppo Poste Italiane, nasce il 1° ottobre 2018, a conclusione dell’iter autorizzativo che ha trasformato PosteMobile S.p.A nel principale Istituto di Moneta Elettronica (IMEL) d’Italia, e riunisce attività e competenze nell’ambito dei pagamenti e delle telecomunicazioni.

La nuova società PostePay S.p.A, integrando la monetica e i sistemi di pagamento con la famiglia dei servizi di telecomunicazione di PosteMobile, opera come intermediario specializzato con una forte vocazione digitale e fornisce servizi per consumatori, imprese e Pubblica Amministrazione.

Oltre a essere un polo specializzato all’interno del Gruppo Poste Italiane, PostePay S.p.A intende intercettare e guidare il cambiamento delle abitudini dei consumatori con la creazione di nuovi canali e di prodotti e servizi integrati, soprattutto nei pagamenti mobili, nell’e-commerce e nell’acquiring, rendendo l’innovazione accessibile a tutti.

Maggiori dettagli qui

Anticorruzione (prima pubblicazione)

LEGGE 6 novembre 2012, n. 190 Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella Pubblica Amministrazione.

Per tutte le informazioni di cui all'art. 1 della LEGGE 6 novembre 2012, n. 190,
clicca qui

Offerta di Riferimento

PosteMobile S.p.A. in ottemperanza a quanto disposto dall’art. 17, comma 2, della Delibera 497/15/cons, pubblica la propria Offerta di Riferimento per il Servizio di terminazione delle chiamate vocali su rete mobile.

In qualità di operatore Full MVNO PosteMobile si avvale dell’ accordo tecnico-commerciale con il proprio operatore ospitante per l’erogazione dei propri servizi; l’Offerta di Riferimento di PosteMobile per il servizio di terminazione del traffico di telefonia vocale, originato dalla rete fissa o mobile di un Operatore e terminato sulla rete di PosteMobile è pertanto in linea con i vincoli tecnici sussistenti in virtù di tale accordo.

Per maggiori informazioni sull’Offerta di riferimento relativa all’anno 2017 clicca qui
Per maggiori informazioni sull’Offerta di riferimento relativa all’anno 2018 clicca qui
Per maggiori informazioni sull’Offerta di riferimento relativa all’anno 2019 clicca qui

Raccolta Fondi - SMS solidali

Per tutte le campagne in corso e di prossima attivazione clicca qui

Firma elettronica avanzata

La firma elettronica avanzata (FEA) è la soluzione tecnologica realizzata da Poste Italiane S.p.A. per il tramite del partner tecnologic​o Postel S.p.A. ed utilizzata da PosteMobile in qualità di soggetto erogatore ai sensi del DPCM 22 febbraio 2013 ("Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme elettroniche avanzate, qualificate e digitali"), che consente ai Clienti di firmare in modo elettronico, nel rispetto della normativa vigente, la modulistica contrattuale prevista per la richiesta e l’attivazione dei Servizi PosteMobile presso gli Uffici Postali.

Il Cliente interessato potrà apporre la propria firma utilizzando una penna elettronica collegata ad un tablet che è in grado di rilevare il tratto grafico della firma ed una serie di ulteriori caratteristiche grafometriche (velocità di scrittura, pressione esercitata, accelerazione, inclinazione, …), garantendo ai documenti così sottoscritti valore di scrittura privata ai sensi della normativa vigente, ed assicurando la connessione univoca della firma al firmatario, l’autenticità e l’immodificabilità del documento.

È possibile utilizzare il servizio FEA richiedendolo gratuitamente in Ufficio Postale, previa accettazione delle relative condizioni contrattuali ed identificazione del richiedente tramite un documento di identità in corso di validità.

Il Cliente ha facoltà di revocare l’adesione al servizio FEA in qualunque momento, facendone richiesta in Ufficio Postale mediante l’apposito modulo e previa identificazione tramite documento di identità in corso di validità.

In ogni caso, il Cliente che abbia richiesto l’adesione al servizio FEA potrà sempre decidere se firmare i documenti e i moduli contrattuali in formato elettronico oppure in formato cartaceo, anche senza revocare l’adesione al servizio stesso.

Nell’interesse dei Clienti e in conformità con quanto previsto dalla normativa vigente, PosteMobile ha stipulato un’idonea copertura assicurativa per la responsabilità civile con massimale di € 5.000.000,00 rilasciata dalla Compagnia AIG Europe Limited, a tutela dei danni eventualmente derivanti dai problemi tecnici riconducibili all’utilizzo del servizio FEA.

Il Cliente può chiedere a Poste Italiane, previa identificazione, copia delle informative, delle dichiarazioni e delle condizioni sottoscritte per l’adesione al servizio FEA.

Smishing

Si chiama "smishing" ed è la nuova frontiera delle frodi informatiche: il nome deriva dall'unione delle parole SMS e phishing.
Gli utenti vengono, infatti, invitati tramite un SMS a cliccare su un link, in alcuni casi a scaricare una cartella esattoriale o effettuare una ricarica telefonica oppure a redimere un premio, ma lo scopo è sempre quello di tentare di acquisire dati riservati e codici personali, autorizzativi e credenziali di un conto corrente o di uno strumento di pagamento.
Il numero di telefono mobile dal quale provengono gli SMS non è riconducibile al vero soggetto indicato come mittente, sebbene il link reindirizzi l’utente su siti contraffatti simili a quelli ufficiali o abitualmente frequentati. ​​

Si consiglia quindi di:

  • diffidare da richieste di dubbia provenienza;
  • non aprire mai messaggi di cui si ignora la provenienza, anche se l’oggetto sembra interessante, serio, importante; 
  • non effettuare collegamenti al sito indicato nel testo di questi SMS;
  • non comunicare mai informazioni personali (quali username, password, codici, PMPIN, APP PIN, PIN) e/o non inserirle mai sui siti cui ci si è collegati per errore;
  • proteggere i dispositivi mobili con adeguati software di sicurezza (es. antivirus, antispamming, etc.);
  • segnalare tempestivamente l’accaduto attraverso i canali ufficiali di assistenza ai soggetti i cui codici di accesso/sicurezza potrebbero essere stati compromessi (es. il vostro Istituto bancario, etc.);
  • segnalare alla casella di posta cert@posteitaliane.it o segnalazioni@poste.it, la ricezione di messaggi o e-mail sospette che rimandino a Poste Italiane e/o società del Gruppo.
  • Si ricorda infine ai Clienti PosteMobile che:
    PosteMobile non chiede mai, attraverso messaggi di posta elettronica, lettere, SMS o telefonate dirette, di fornire i codici personali, dati delle carte di credito (es. Postepay) o codici di sicurezza (es. PMPIN, APP PIN).
    Pertanto, non è opportuno rispondere a e-mail, lettere o telefonate/SMS che abbiano come oggetto la richiesta di dati personali o di strumenti di pagamento.

    In presenza di richieste di questo tipo è opportuno informare immediatamente PosteMobile attraverso il Servizio Clienti utilizzando i seguenti riferimenti:
    - Clienti Privati chiamando il numero 160; - Clienti Business chiamando il numero verde 800.800.160 o inviando una e-mail a: clientibusiness@postemobile.it.

    Codice Condotta Alias

    Il Codice di Condotta è redatto ai sensi dell’art.5, comma 4, della delibera n. 42/13/cir recante “Norme per la sperimentazione di indicatori alfanumerici per l’identificazione del soggetto chiamante negli SMS/MMS impiegati per servizi di messaggistica aziendale”.

    Scarica il "Codice di Condotta Alias"​​​​​​