PrivatiSala StampaComunicati StampaIl telefonino si trasforma in portafoglio elettronico

9 Aprile 2008

StampaPDFFacebook

Il telefonino si trasforma in portafoglio elettronico:PosteMobile inaugura l’era dei pagamenti col cellulare

Si potranno eseguire bonifici e postagiro grazie alla Sim del gestore telefonico del Gruppo Poste Italiane

Roma 9 aprile 2008 - PosteMobile trasforma il cellulare in un vero e proprio “portafoglio elettronico” e inaugura l’era dei pagamenti col telefonino.
Grazie alle funzionalità esclusive presenti sulla Sim PosteMobile da oggi i clienti che associano o hanno associato la Sim al conto BancoPosta potranno eseguire bonifici e postagiro per trasferimenti di denaro su un conto corrente bancario o postale.
Con Servizi Semplifica PosteMobile amplia dunque la qualità della propria offerta telefonica, introducendo servizi ad alto valore aggiunto fruibili con la massima facilità e sicurezza.

Con un semplice comando del cellulare del gestore telefonico di Poste Italiane è possibile inoltre trasferire denaro da e verso carte prepagate Postepay, effettuare la ricarica del proprio cellulare prelevando l’importo dalla Postepay, verificare il saldo e gli ultimi movimenti del proprio conto BancoPosta o della carta, ricaricare la Sim PosteMobile e la carta Postepay dal proprio conto BancoPosta.

A breve si potranno pagare bollettini, inviare telegrammi, e dal telefonino si potranno pagare, per esempio, i servizi di mobilità e trasporto come taxi, bus e treno.

I clienti potranno aggiornare il menu PosteMobile con i nuovi Servizi Semplifica chiamando il numero gratuito 435243 o collegandosi al sito www.postemobile.it accedendo all’area personale. Inoltre, si avrà la possibilità di cambiare il proprio piano tariffario direttamente dall’area personale del sito www.postemobile.it. Il costo del cambio piano effettuato dal sito sarà gratuito in promozione fino al 15 maggio 2008. Chiamando il numero gratuito 435243 il titolare di Sim PosteMobile accederà infine ai servizi automatici per conoscere il proprio credito residuo, ricaricare avendo precedentemente acquistato una ricarica presso l’Ufficio postale, conoscere il proprio piano tariffario, attivare e aggiornare il menù Semplifica.

''Il nostro obiettivo – spiega Massimo Sarmi, Amministratore Delegato di Poste Italiane - è sempre stato quello di rivoluzionare l’uso del telefonino, facendone non soltanto uno straordinario mezzo di comunicazione in movimento, ma un vero e proprio strumento che dia al cliente la libertà di eseguire operazioni postali o di pagamento senza l’obbligo di recarsi allo sportello, semplificando così la vita di tutti i giorni. In questo, Poste Italaine può essere considerato un precursore in campo mondiale. Sono sicuro - aggiunge Sarmi - che i nuovi servizi di Poste Mobile muteranno le abitudini dei cittadini in maniera duratura, liberando gli italiani dalla moneta spicciola: piccole spese per l'espresso al bar, i francobolli all'ufficio postale, i pedaggi dei parcheggi sono finora effettuate in massima parte mediante denaro contante. Noi vogliamo cambiare perché i sistemi di pagamento sono una delle nostre fondamentali competenze''.

PosteMobile lancia poi una nuova opzione denominata “Con il mio Paese”, costruita pensando ai cittadini stranieri che vivono nel nostro paese ed ai nostri connazionali che hanno amici o parenti all’estero. Si tratta della tariffa voce più bassa, senza scatto alla risposta, senza costi aggiuntivi, senza costi di attivazione, senza canone mensile, senza ricarica minima con possibilità di aggiungere un numero di rete fissa.

Aggiungendo ad uno qualsiasi dei piani tariffari già esistenti l’opzione “Con il mio Paese” sarà possibile chiamare uno stato estero a scelta a 16 cent al minuto senza scatto alla risposta. La tariffa è valida per le chiamate effettuate dall’Italia verso uno qualsiasi dei seguenti paesi: Argentina, Bangladesh, Brasile, Cina, Colombia, Croazia, Ecuador, Egitto, Filippine, Ghana, India, Marocco, Moldova, Montenegro, Nigeria, Pakistan, Peru’ Polonia, Romania, Russia, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Tunisia, Ucraina. L’opzione può essere attivata su tutti i piani tariffari di PosteMobile e prevede una tariffazione a scatti della durata di 30 secondi.

Ulteriori vantaggi sono assicurati per chi chiama Romania, Polonia, Russia, Ucraina e Croazia. Il cliente potrà indicare, per uno solo di questi paesi a scelta, anche un numero di rete fissa da chiamare a soli 8 cent al minuto per 500 minuti di traffico telefonico per ogni mese. La tariffa per le chiamate verso il numero fisso si applica fino a 500 minuti ogni mese. In qualunque momento, il cliente potrà verificare i minuti ancora a disposizione accedendo all’area personale del sito www.postemobile.it. Oltre i 500 minuti sarà applicata la tariffa di 16 cent/minuto.

L’opzione è sottoscrivibile al momento dell’attivazione della Sim presso l’ufficio postale, in alternativa, tramite il servizio clienti al 803160. L’attivazione dell’opzione è gratuita ed ha validità un anno. Per i titolari di conto BancoPosta, PosteMobile restituisce il canone del conto in traffico telefonico: ogni mese in cui il cliente spenderà almeno 20 euro in chiamate voce ed SMS nazionali, riceverà una ricarica gratuita di 2,60 euro. La promozione è valida per un anno a partire dal mese successivo all’attivazione dell’opzione e fino al raggiungimento del valore del canone annuo del conto BancoPosta, pari a 30,99 euro. I titolari della carta Postepay, potranno ricevere 2 euro di ricarica gratuita ogni mese per un anno: ogni mese in cui il cliente spenderà almeno 20 euro, in chiamate voce ed SMS nazionali, riceverà una ricarica gratuita di 2 euro. La promozione è valida per un anno a partire dal mese successivo all’attivazione dell’opzione. L’importo, oggetto delle presenti promozioni, verrà accreditato direttamente sulla Sim del cliente entro il 15 del mese successivo al verificarsi delle condizioni. Entrambe le promozioni sono riservate ai titolari del conto BancoPosta o della carta PostePay che attivano l’opzione Con il mio Paese entro il 30 giugno 2008 ed associano la Sim al conto o alla carta. In caso di associazione alla Sim sia del conto che della PostePay prevarrà la promozione di rimborso del canone del conto; inoltre le promozioni non sono attivabili nel caso in cui sia già attiva un’altra promozione che prevede l’erogazione di ricariche gratuite.​​​